Com. Stampa: Bodys Space-Hybrids+Humans Rome 2016

BODYSPACES | HUMANS+HYBRIDS IT’S LIQUID ART SHOW | ROME 2016

 

A.T. Anghelopoulos partecipa con la performance Megaliti (XXI sec. d.C.)

 

Comunicato Stampa

martedì 06 Dicembre 2016 alle ore 18.00

c/o World Hotel Ripa Rome & Sala da Feltre-Open ART

via Orti di Trastevere, 1 – via Benedetto Musolino, 7 Roma

 

It’s LIQUID Group, in collaborazione con World Hotel Ripa Rome & Sala da Feltre – Open ART, inaugura la mostra BODYSPACES | HUMANS+HYBRIDS – La percezione del proprio corpo è il primo passo per l’appropriazione dell’identità. I corpi sono spazi per la sperimentazione umana, per il raggiungimento dell’umanità ed il suo superamento. I corpi della contemporaneità sono composti da elementi materiali e virtuali, influenzati dal mondo esterno ed interno, da azioni fisiche e psichiche. Il lavoro artistico sul corpo come spazio, sulla sua ibridazione, creerà un nuovo concetto di umanità, cominciando nuove vite possibili nella società multiculturale contemporanea. Tra le performance dal vivo ci sarà Megalìti (XXI secolo d.C.) di A.T. Anghelopoulos. La performance affronterà un duplice tema: da un lato l’individualismo granitico del nostro tempo, informatizzato e quindi ancor più solipsistico, che non conosce rinunce e non contempla divieti e che finisce spesso col nutrirsi – e giustificarsi – a spese della libertà altrui; dall’altro gli effetti dell’omologazione culturale indotta dal mal gestito progresso tecnologico/informatico. Due figure umane rese “ibride” da un elemento sorpresa (l’uovo) si fronteggeranno, in piedi, in un dialogo muto che non trova però sfogo nemmeno in un incrocio di sguardi; L’omologazione, oltre che di forma (abbigliamento, comportamenti, linguaggi, accesso alla tecnologia domestica) è oggi anche di contenuto. E’ sempre più inusuale l’approccio diretto, critico alle fonti tutti mediati e attinti attraverso il web. Un giorno, potrebbe non far molta differenza nascere da donna, percorrendo poi la naturale discesa verso il totale appiattimento culturale, dei comportamenti e dei linguaggi o nascere direttamente da uova (si diventerà tutti uguali lo stesso ma con minor fatica da parte di ciascuno, soprattutto se donna). L’individualista è bastevole a sé stesso, totalmente autosufficiente, come un sasso, è il nuovo megalìto che ritiene di poter avere tutto e che tutto gli sia concesso di fare sempre e solo in nome del bene personale. Non potendo avere un figlio se non insieme ad un altro essere umano acquisterà un uovo umano evolvendo fatalmente in ibrido, esperienza finale dell’individualista estremo prossimo venturo. Traguardo finale è l’ibridazione che conclude l’omologazione già iniziata. Un uovo umano non verrà negato a nessuno.

I primi ibridi, antesignani dell’uomo nuovo, i primi megalìti umani, sono già tra noi.

BODYSPACES | HUMANS+HYBRIDS è organizzato e curato dall’Arch. Luca Curci (direttore di It’s LIQUID Group).. L’inaugurazione dell’evento si svolgerà martedì 06 Dicembre 2016 alle ore 18.00 presso WorldHotel Ripa Roma e Sala da Feltre – Open Art (ingresso gratuito). Roma – E-Mail info: info@itsliquid.com Sito ufficiale: http://www.itsliquid.com Sala da Feltre-Open ART: Sabrina Consolini, Organizzazione eventi e ufficio stampa, e-mail: s.consolini@saleconvegniroma.it, tel. 06/585205251 cell. 348/7084655

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *